Buccellati siciliani: tradizione natalizia!

594
0

I buccellati siciliani sono una ricetta tradizionale dell’isola. Si tratta di una ricetta a base di frolla ripiena di frutta secca. Non c’è casa di un siciliano dove, nel periodo delle festività natalizie, non si trovino i buccellati. Fatti in casa, comprati in pasticceria o dal panettiere sotto casa, questo è un dolce che non deve mai mancare nelle nostre tavole di Natale.

Le forme in cui possiamo trovare i buccellati sono diverse: a ciambella intera, da tagliare a fette, decorata con miele e canditi, oppure a biscotto singolo, chiuso a raviolo, a mezzaluna, oppure “aperto” con il ripieno a vista (come in foto). Solitamente i biscotti sono decorati con la glassa bianca e le codette o le palline colorate, ma si possono trovare anche con il miele al posto della glassa, oppure semplicemente ricoperti di zucchero a velo.

Per quanto riguarda il ripieno le varianti sono molte e variano da città a città, o volte da famiglia a famiglia. Con marmellata o senza, con cacao o senza cacao, con le mandorle o con un mix di frutta secca, con canditi o senza, con uvetta o senza ecc…

La ricetta per il ripieno che trovate qui è quella che, almeno nel palermitano, è più tradizionale, ma voi potete tranquillamente aggiungere o sottrarre ingredienti a vostro gusto.

La frolla invece è la classica frolla siciliana fatta con strutto, lievito ed ammoniaca. Ammoniaca, sì… non vi spaventate! Naturalmente non parliamo della stessa ammonica che si usa per le pulizie di casa, che è tossica. Parliamo dell’ammoniaca alimentare in polvere. In sostanza si tratta di un agente lievitante che rende l’impasto più compatto e friabile. Si utilizza solitamente in frolle per crostate o biscotti, ricette che abbiano tempi di cottura un po’ più lunghi, perché in cottura deve evaporare completamente. Non perché sia dannosa per la salute, ma perché se non evapora lascia un retrogusto di ammoniaca abbastanza sgradevole.

buccellati

I buccellati siciliani, una volta cotti, si conservano abbastanza a lungo, anche qualche settimana se ben conservati. Per questo sono anche un’ottima idea regalo per Natale, specialmente se fatti in casa! Potete metterli semplicemente in un sacchettino trasparente e chiuderlo con un bel fiocchetto, Oppure metterli dentro una scatola di latta, magari natalizia. Oppure ancora, per un regalo un po’ più “importante”, comprate un bel piatto o vassoio di ceramica siciliana, disponete sopra i vostri buccellati e fate una bella confezione: a chi lo riceverà, una volta mangiati tutti i buccellati, resterà il piatto da poter usare oppure magari anche appendere! Farete un figurone!

Buccellati siciliani

Porzioni 15 biscotti grandi
Preparazione 1 h
Cottura 30 min
Tempo totale 1 h 30 min

Ingredienti

Per la frolla

  • 500 grammi farina 00
  • 2 uova
  • 150 grammi zucchero
  • 150 grammi strutto
  • 5 grammi lievito (mezzo cucchiaino)
  • 5 grammi ammoniaca (mezzo cucchiaino)
  • 50 ml latte
  • q.b. sale

Per il ripieno

  • 15/20 fichi secchi
  • 50 grammi mandorle
  • 30 grammi noci
  • 30 grammi nocciole
  • 2 cucchiai uva passa
  • 2 cucchiai cacao amaro
  • 120 grammi cioccolato fondente
  • 3 cucchiai marmellata (meglio se di fichi)
  • 1 cucchiaio miele
  • 1 cucchiaino cannella
  • 1 arancia (scorza grattugiata)
  • 1 mandarino (scorza grattugiata)

Per la decorazione

  • 150 grammi zucchero a velo
  • 1 uovo (solo albume)
  • 1 cucchiaino succo di limone
  • q.b. codette o palline colorate

Istruzioni

Per il ripieno

  • Per prima cosa prendete i fichi secchi e metteteli a mollo in acqua fredda per 15 minuti per farli rinvenire. Privateli del picciolo e tritateli con il mixer (o passateli con il passaverdure). Metteteli in una ciotola.
  • Aggiungete il resto della frutta secca, tritata grossolanamente, così come il cioccolato fondente.
  • Unite l'uva passa, la cannella, il cacao e la scorza grattugiata di un'arancia ed un mandarino (la ricetta prevedrebbe i canditi, ma a me non piacciono, e trovo invece che la scorza grattugiata fresca dia molto più profumo)
  • Aggiungete il miele e la marmellata e mescolate. Dovrà risultare un impasto piuttosto solido ed appiccicoso.
  • Mettetelo a riposare in frigo per qualche ora (meglio anche prepararlo il giorno prima).

Per la frolla

  • In una ciotola setacciate la farina ed il lievito. Aggiungete lo strutto, le uova, lo zucchero, un pizzico di sale ed il latte (dove avrete fatto sciogliere l'ammoniaca).
  • Impastate velocemente e formate un panetto.
  • Lasciate riposare in frigo per almeno un'ora.

Preparazione dei biscotti

  • Prendete il panetto di frolla e dividetelo in quattro.
  • Prendetene una parte e stendetela a formare un rettangolo stretto e lungo, spesso circa 3 o 4 millimetri.
  • Disponete al centro, per lungo, un bel salsicciotto di ripieno. Richiudete la pasta ad avvolgere e coprire totalmente il ripieno. Otterrete un bel serpentone!
  • Mettete il punto di chiusura dalla parte del piano, schiacciate leggermente e tagliate il "serpente" in pezzi della grandezza di circa un palmo di una mano (non importa se vengono un po' irregolari, i buccellati sono bellissimi nella loro imperfezione).
  • Procedete in questo modo con la restante frolla.
  • Una volta ottenuti tutti i biscotti, disponeteli su una placca da forno (ricoperta di carta forno). Ricordate di metterli un po' distanti perché in cottura gonfieranno leggermente.
    Con un coltello fate un paio di tagli sulla superficie di ogni biscotto.
  • Infornate in forno già caldo a 180° per 30 minuti.
  • Sfornate e lasciate raffreddare.

Per la glassa

  • In un piatto sbattete l'albume di un uovo ed aggiungete qualche goccia di succo di limone. Aggiungete a poco a poco lo zucchero a velo, fino ad ottenere una grassa bianca e molto densa (aggiungete zucchero se necessario)

Per decorare i biscotti

  • Una volta raffreddati i biscotti, ricopriteli con la glassa e cospargeteli con gli zuccherini colorati.
  • Lasciate seccare qualche ora prima di mangiarli!
Portata: biscotti, Colazione, Dessert, dolci, merenda
Cucina: Siciliana
Keyword: biscotti, buccellati, frolla, frutta secca, natale, pasta frolla

Join the Conversation

  1. Cosa cambia se utilizzo solo lievito, senza ammoniaca?

    1. nulla di grave, però devi raddoppiare la dose in quel caso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Close
Pensieri in Padella © Copyright 2020. All rights reserved.
Close