Crostata al gelo di anguria: l’estate palermitana.

603
0

Sono sempre felice di ospitare le vostre ricette nel mio blog. Ma questa volta devo ammettere di esserlo ancora di più! Non solo perché la crostata al gelo di anguria (o di “mellone” come lo chiamiamo a Palermo) è uno dei dolci più tipici della mia città. Ma soprattutto perché stavolta la ricetta è di un mio caro amico: Daniele Blanco di Martinorusso.

Io e Daniele ci siamo conosciuti tanti anni fa, in un’altra vita. Letteralmente in un’altra vita: Palermo, politica, campagna elettorale. Poi siamo rimasti amici e adesso le nostre vite sono molto cambiate. Viviamo entrambi a Milano, lui fa il lavoro più bello del mondo, cioè l’insegnate, il maestro, ed io… vabbè io lo sapete!

Ma quello che non è cambiato è la nostra passione per la cucina e la nostra stima reciproca (tanto che abbiamo anche il piccolo sogno nel cassetto di fare qualcosa insieme)! E questo post, con questa meravigliosa ricetta della crostata al gelo di anguria è proprio frutto di una collaborazione. Infatti lui ha realizzato la crostata ed io ho fatto le foto!

Ma parliamo un momento di questa ricetta. Il ripieno di questa meravigliosa crostata fatta da Daniele è il “gelo di mellone”. Già, perché a Palermo l’anguria è comunemente chiamata mellone (rigorosamente con la doppia elle)!

Si fa con il succo dell’anguria e sembrerebbe una gelatina, ma non lo è. Infatti, come scoprirete nella ricetta, non è fatta con la colla di pesce, bensì con l’amido. Perciò potremmo dire che sia quasi come un budino.

Questa che vi proponiamo oggi è la ricetta della crostata, ma si può tranquillamente fare anche soltanto il gelo e servirlo in delle coppette, o fare delle piccole crostatine mignon.

Io normalmente lo preferisco come semplice dolce al cucchiaio, ma onestamente, quando ho assaggiato la crostata di Daniele, non avrei smesso di mangiarla!!

E’ una ricetta sicuramente un po’ laboriosa, però devo dire che vale davvero la pena provare a farla. Specialmente se non siete a Palermo… o se non potete andare, come me, a casa di Daniele!!!

Crostata al gelo d’anguria

Porzioni 8
Preparazione 1 h 30 min
Cottura 45 min
riposo 1 h 30 min
Tempo totale 3 h 45 min

Ingredienti

Per la frolla

  • 350 grammi farina 00
  • 130 grammi zucchero semolato
  • 150 grammi burro
  • 2 uova piccole
  • 1 cucchiaino lievito per dolci
  • q.b. scorza di limone
  • q.b. aroma di vaniglia

Per il gelo

  • 1 litro succo di anguria (circa 2,5 kg di anguria)
  • 100/150 grammi zucchero semolato (in base alla dolcezza dell'anguria)
  • 85 grammi amido di mais

Per la decorazione

  • granella di pistacchio
  • gocce o scaglie di cioccolato fondente
  • zucchero a velo

Istruzioni

  • Per prima cosa preparate la frolla impastando molto velocemente farina, zucchero, burro a cubetti freddo, uova intere, lievito, la buccia di mezzo limone grattugiato sul momento e qualche goccia di aroma di vaniglia. Impastare a mano o con la planetaria fino a quando otterrete un impasto liscio ed omogeneo.
  • Formate una palla ed avvolgetela nella pellicola trasparente, quindi riponetela nel frigorifero per almeno 60 minuti.
  • Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del gelo di anguria. Tagliate l'anguria, da 2,5 kg di frutto dovreste tranquillamente riuscirne a ricavare 1 litro di succo. Una volta tagliata la polpa a pezzi e privata di tutti i semi, frullatela grossolanamente con un minipimer e successivamente passatela al passaverdure.
  • Setacciate il succo di anguria con un colino per separare il succo dal residuo di polpa. Ripetere questa operazione almeno 3 volte e comunque fino a quando non otterrete un succo limpido.
  • Aggiungete lo zucchero, iniziare con 100 gr di zucchero e assaggiate. Se vi sembrerà poco dolce continuate ad aggiungere fino ad un max di 150 gr (la quantità di zucchero varia in base alla dolcezza dell’anguria utilizzata).
  • Nel fondo di una pentola versate l’amido e aggiungete un mestolo di succo, quando l’amido sarà sciolto e senza grumi continuate a versare il resto del succo.
  • Accendete il fuoco a fiamma media e mescolate con una frusta per tutto il tempo della cottura. Dopo circa 10 minuti il colore diventa di un rosso intenso e la consistenza diventa gelatinosa.
  • Spegnete il fuoco e versate velocemente il composto in una bacinella e lasciate raffreddare. Di tanto in tanto mescolate per evitare che si formi una pellicola.
  • Imburrate una teglia del diametro di 24/25 cm e stendete direttamente dentro la frolla aiutandovi con i polpastrelli (lasciate una piccola parte di frolla per la decorazione). Formate un cestino dai bordi abbastanza alti e bucherellate il fondo con una forchetta.
  • A questo punto versate dentro il gelo e lasciate riposare circa 1 ora.
  • Preparate le strisce di frolla e sistematele sopra per decorarla.
  • Infornate la crostata in forno statico preriscaldato a 180° per 40-50 minuti. Quando la crostata è dorata sfornatela e lasciatela raffreddare completamente.
  • Una volta fredda fatela riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  • Al momento di servirla spolverate sopra lo zucchero a velo e decorate con le gocce di cioccolato e la granella di pistacchio!
    gelo di anguria

Note

Suggerimenti aggiuntivi:
  • Una volta ottenuto il succo di anguria, mettete dentro un po’ di gelsomini e lasciateli in infusione per una notte, e toglieteli prima di preparare il gelo. In questo caso usate qualche altro gelsomino per decorare la vostra crostata.
  • se vi piace la cannella potete metterne un pizzico nel succo e/o mischiarne un po’ allo zucchero a velo da usare nella decorazione finale.
  • Se avete meno tempo a disposizione e non vi andasse di fare la crostata, potete fare soltanto il gelo. In questo caso, una volta cotto nella pentola, versatelo in delle coppette o bicchieri. Lasciate raffreddare e poi ponete in frigo per un paio d’ore. Decorate con cioccolato e pistacchi.
Portata: Dessert
Cucina: Italiana, Siciliana
Keyword: anguria, dolci, dolci siciliani, gelo di anguria, ricette dolci, ricette siciliane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Close
Pensieri in Padella © Copyright 2020. All rights reserved.
Close